QUESTO PORTALE WEB UTILIZZA COOKIES TECNICI Ulteriori informazioni.

logo

 

ACCOGLIENZA/

INSERIMENTO

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Le insegnanti dell’Istituto 4 , con l'intento di sostenere il bambino nel passaggio dell'esperienza familiare a quella scolastica, hanno progettato un percorso specifico mirato all'accoglienza e all'inserimento. In Dicembre con il progetto “Scuole aperte “ e in Giugno con apposita Assemblea,  si incontrano i genitori dei bambini che frequenteranno, dando la possibilità di conoscere spazi , progetti ed organizzazione. In Settembre, prima che inizi l'attività scolastica, le insegnanti forniscono una serie d'informazioni relative ai tempi, regolamento , modalità di funzionamento e in specifico del "Progetto inserimento", dedicando spazio a confronto e ascolto di vissuti, sentimenti, attese e preoccupazioni  . Durante la prima settimana dell'anno scolastico, le insegnanti lavorano in compresenza dalle 8.00 alle 13,00 permettendo  un più equilibrato rapporto numerico bambini- adulti e maggior attenzione a specifici bisogni . Per gli alunni che hanno frequentato il Nido si utilizzano sia l’incontro con le insegnanti , che le apposite "griglie d'osservazione di passaggio”, in cui  sono raccolti dati relativi alle competenze, autonomie, abilità e relazioni sociali manifestate fino a 3 anni. In Ottobre si effettuano colloqui individuali con tutti i genitori dei bambini inseriti, per verificare insieme l'andamento , eventuali problematiche e prendere accordi di continuità educativa casa/scuola

AUTONOMIA

 

 

 

 

Per una corretta crescita armonica, è indispensabile che il bambino diventi sempre più autonomo, “capace di fare da solo”.  A tal fine la vita quotidiana a scuola viene organizzata sulla base irrinunciabile  del Progetto Autonomia, costituito da una serie di  routines quotidiane atte a sviluppare nel bambino la capacità  di rendersi indipendente dall’adulto ed agire gradualmente in libertà . A tal fine si lavora  sul fare acquisire le regole di convivenza , imparare a muoversi nello spazio  utilizzando ciò che contiene in modo funzionale e portare a termine le azioni di cura di sé  e di ciò che lo circonda

ARRICCHIMENTO

POTENZIAMENTO  LINGUISTICO

 

 

 

 

Le scuole dell’Istituto pongono particolare cura al progetto linguistico, svolto quotidianamente dalle docenti coi bambini, al fine di   migliorare le competenze verbali espressive. Imparare a parlare in modo corretto , offre pari opportunità a livello sociale nella relazione con l’altro e a livello scolastico nell’acquisizione futura della letto-scrittura. Creando situazioni  motivanti e arricchendo ogni giorno con termini nuovi la frase, tutte le attività proposte hanno lo scopo di rendere capaci i bambini di comunicare verbalmente in autonomia, esprimere bisogni e sentimenti e comprendere correttamente ciò che ascoltano. Laddove insorgano problematiche linguistiche , le maestre si confrontano con i genitori al fine di individuare soluzioni efficaci

LETTURA

 

 

 

 

 

 

E’ un progetto cardine ed irrinunciabile che da anni caratterizza l’Istituto , impegnato continuamente a reperire libri che arricchiscono la Biblioteca Scolastica in rete e nella formazione dei docenti con corsi di aggiornamento. Il progetto  nasce dalla convinzione che la lettura ricopre un ruolo decisivo nella crescita dei bambini e bisogna accendere l’interesse ai libri fin dalla Scuola dell’Infanzia.  A tale scopo ogni giorno le insegnanti dedicano molteplici tempi e spazi appositi alla narrazione, creando nel bambino aspettativa, piacere all’ascolto  e sviluppando  l’immaginazione. Attraverso la lettura vengono inoltre potenziate le abilità linguistiche, la comprensione e le conoscenze. Ogni sezione di scuola dell’Infanzia di Istituto, è dotata di un’area apposita con libri cartonati che possono essere sfogliati in autonomia dai bambini che praticano la lettura di immagini

LOGICO-MATEMATICA

 

 

 

 

 

 

 

 

 

La giornata del bambino è immersa nella matematica e numerose azioni quotidiane  hanno agganci con la stessa:  confrontare la propria quantità di macchinine  rispetto al compagno, seguire un percorso su indicazione della maestra , fare il calendario,  chiedere che ore sono,  contare le formiche nella sabbia , raggruppare i giocattoli per similitudine , comparare l’altezza delle costruzioni, trovare l’oggetto della forma richiesta …. Ci sono infiniti concetti matematici e i bambini nutrono curiosità verso di essi. Le attività proposte nelle nostre scuole dell’Infanzia di Istituto, si propongono di sviluppare le capacità di raggruppare, ordinare, quantificare e misurare fatti e fenomeni della realtà, mediante  numerose esperienze quotidiane (routines) svolte nel gruppo . Si offrono così ai bambini esperienze che diano continue occasioni di conoscenza, poiché il “fare” stimola la curiosità ed è sempre connesso con: farsi domande, scoprire relazioni, verificare strategie, trovare soluzioni e darsi spiegazioni….. L’insegnante  porta il bambino a "matematizzare", cioè a transitare da una rappresentazione elementare della realtà ad una sempre più strutturata, facendolo diventare così un modo di pensare, un atteggiamento da acquisire nell’affrontare le varie situazioni . Si lavora ogni giorno per costruirlo con i bambini  in modo ludico e spontaneo

GRAFICO-

PITTORICO-

PLASTICO

Le attività grafiche, pittoriche e manipolative sono intrecciate e coinvolgono totalmente il bambino; sono indispensabili ai fini di una armoniosa crescita. A scuola si propongono abitualmente, al fine di permettere ai bambini di trovare un canale espressivo efficace ed appagante. Le molteplici tecniche e i vari materiali, contribuiscono a rendere piacevole l'attività e creano attesa ed entusiasmo. Al fine di sensibilizzare i bambini verso l'ambiente, si utilizzano materiali di riciclo/recupero.

SCUOLA IN GIARDINO

Per i bambini della scuola dell'Infanzia stare all'aperto è una condizione naturale, ricercata, rasserenante, che li apre all'apprendimento spontaneo, anche e soprattutto attraverso il gioco. L'esplorazione del giardino, le attività libere, la possibilità di fare movimento, l'uso dei sensi, il diretto contatto con la natura e gli elementi presenti nell'area esterna, permettono ai bambini di scoprire, interrogare e conoscere la realtà che li circonda, donando loro la possibilità di iniziare a percepire se stessi in relazione al mondo e agli altri. Consapevoli dello "star bene a scuola" di tutti e di ciascuno, le scuole dell'Infanzia dell'Istituto hanno intrapreso un percorso di ripensamento del giardino, visto come un luogo di apprendimento, atto ad accogliere parte delle attività che solitamente vengono presentate in sezione, a suggerire nuovi progetti aventi la natura come diretta protagonista e a consolidare il gioco spontaneo come manifestazione principale del bambino/a.

EDUCAZIONE

ALLA SALUTE /

AMBIENTALE / ALIMENTARE

/USCITE SUL TERRITORIO

Contribuire alla sana crescita dei bambini è un obiettivo imprescindibile di Istituto, pertanto si realizzano numerosi  progetti in corso d’anno, sia a scuola che mediante le risorse del territorio, con l’obiettivo di rendere consapevoli i bambini dell’adozione di un sano stile di vita e del rispetto per l’ambiente in cui vivono. Le numerose opportunità che si propongono consistono in progetti che hanno come tema centrale: orto a scuola,  corretta alimentazione, raccolta differenziata…. tutti accomunati da “esperienze concrete e dirette” in cui il bambino è protagonista attivo , divenendo responsabile di ciò che fa.

SICUREZZA

(PROVE DI

EVACUAZIONE INCENDIO E TERREMOTO)

Fin dai primi giorni di scuola si spiega ai bambini l’importanza dell’ utilizzo di condotte adeguate nei momenti di emergenza e nello specifico: caso di incendio e terremoto. Si nomina un capofila e un chiudifila, si chiariscono i comportamenti da utilizzare e 4 volte all’anno si effettua la vera e propria evacuazione. Le insegnanti utilizzano a tal fine narrazioni finalizzate a far familiarizzare i bambini con il pericolo e a trovare la soluzione mediante il rispetto delle metodiche utili all’ evacuazione

EDUCAZIONE STRADALE

Il progetto  è un divertente ed efficace percorso educativo che insegna ai bambini a vivere la strada in modo più accorto , sicuro e responsabile, come protagonisti del traffico . Ad anni alterni viene svolto a scuola dalla Polizia Municipale di Cento e dai docenti. Lo scopo è di far giungere alla consapevolezza che in tutti gli ambienti, anche se diversi dai consueti, valgono norme e mezzi di segnalazione che vanno rispettati. E’  in questa prospettiva che l’educazione stradale insegnata già dalla scuola dell’Infanzia, sostiene la sicurezza dei bambini sulla strada, aiutandoli a conoscere le regole e le figure di riferimento alle quali possono rivolgersi in caso di necessità

IRC+

ALTERNATIVA

IRC

Per gli alunni i cui genitori hanno aderito all’insegnamento della Religione Cattolica, è previsto un progetto svolto da insegnante esterna , 1.30 ore alla settimana. Per i bambini che non partecipano, si svolge , con insegnante di plesso, un progetto alternativo che si programma e sviluppa  in relazione alle esigenze specifiche

INGLESE

Questo progetto che si rende operativo da molti anni nell’Istituto, è svolto dalle docenti appositamente sostenute con corsi di formazione, aggiornamento e materiali di documentazione. Esso ha  la finalità di avvicinare i bambini alla lingua inglese in modo divertente, con giochi, drammatizzazioni, balli, immagini, musiche,   canzoni,  storie e  filastrocche….. rendendo stimolante e produttivo il percorso di apprendimento

 

PREPARAZIONE CINQUENNI PER LA SCUOLA PRIMARIA

Sono molteplici ed organizzati  i momenti della giornata scolastica in cui gli alunni 5nni  delle scuole dell’Infanzia di Istituto, lavorano insieme. Al mattino, dopo le attività di routines, in concomitanza con la compresenza delle docenti, i bambini vengono suddivisi in 2 gruppi (in uno i 3/4enni e nell’altro i 5enni) e svolgono attività specifiche in relazione ai traguardi di sviluppo individuali  e per età. Due mattine alla settimana si svolge il progetto di Attività Motoria e i 5enni operano insieme  favorendo le dinamiche relazionali di confronto e scambio. Dalle 13.30 alle 15.30 i 5enni continuano a stare uniti nel gruppo poiché non usufruiscono del riposo pomeridiano e svolgono attività : IRC, alternativa IRC, Inglese, Progetto Lettura , Continuità con la scuola Primaria, attività fino-motoria, pregrafismo….secondo un piano organizzato e prestabilito svolto da tutte le docenti a turno. Queste numerose occasioni di unione del gruppo dei 5enni,  contribuisce, mediante la regia educativa delle docenti, a:

-favorire la conoscenza reciproca

-consolidare la relazione amicale e la risoluzione dei conflitti fra pari

-creare spirito di gruppo, rafforzando la cooperazione spontanea

-prolungare i tempi di attenzione e concentrazione su consegne date

-determinare e operare su specifiche difficoltà individuali

-potenziare e consolidare i prerequisiti indispensabili per il futuro ingresso alla scuola Primaria

 

PROGETTI TRASVERSALI AI TRE ORDINI DI SCUOLA (INFANZIA-PRIMARIA SECONDARIA 1°)

  • CONTINUITA’
  • MOTORIA
  • ACCOGLIENZA-INCLUSIONE

 

CONTINUITA’

L’ormai storico  progetto continuità di I.C.4 è nato dall’esigenza di garantire al bambino un percorso formativo organico e completo. La condivisione del progetto tra la scuola dell’Infanzia e la scuola Primaria consente di facilitare il passaggio dei bambini , supportandoli in  un momento importante, pieno di incertezze, di novità e di impegni che possono determinare preoccupazioni nella vita degli alunni.   Il raccordo serve per supportarli in questo approccio con la scuola primaria, mettendoli a contatto con gli ambienti fisici in cui andranno ad operare, con gli insegnanti e con un metodo di lavoro sempre più impegnativo. Valorizzando le competenze già acquisite e con l’obiettivo di conoscersi, vengono progettate ed attuate attività con 10 ore (5 incontri) improntate sulla presenza delle insegnanti di futura classe 1^ all’Infanzia. In aggiunta i bambini 5nni vanno in visita alla Primaria nel mese di Dicembre con “Scuole aperte” e nel mese di Giugno per trascorrere una mattinata insieme.  Tutto ciò consente di inserirsi nel nuovo ambiente senza traumi e di vivere le nuove esperienze  serenamente. 

MOTORIA

Da qualche anno l’ I.C.4 attua, (mediante opportuna formazione e costante coordinamento delle docenti ), il progetto di attività motoria per le tre  età. Esso si sviluppa in due incontri settimanali per i bambini di 3 e 4 anni e 3 incontri per i 5nni, per l’intera durata dell’anno scolastico.  L’educazione corporea è sicuramente uno degli  aspetti fondamentali di crescita e di conoscenza in particolar modo, per gli alunni  in difficoltà e diversamente abili. Un Progetto di psicomotricità permette il raggiungimento dell’obiettivo fondamentale per la crescita: conoscenza della percezione corporea e delle potenzialità dello stesso.

Il movimento conduce il bambino alla maturazione , lo aiuta ad esplorare la realtà, è vicolo naturale di conoscenze: lo  guida  a comprendere il proprio corpo,  caratteristiche, potenzialità; incoraggia l’autostima. Per questo motivo l’attività motoria nell’ Istituto viene fortemente sostenuta ed organizzata in continuità fra Infanzia, Primaria e Secondaria 1°. Al termine del 3° anno di scuola dell’Infanzia i  traguardi raggiunti costituiscono  pre-requisiti fondamentali negli apprendimenti alla scuola Primaria. Le insegnanti predispongono attività specifiche presentate sempre sotto forma di gioco. Giochi di : imitazione, esplorazione, gruppo, a coppia, a squadre e Percorsi, accogliendo anche le propose dei bambini stessi. Si insegna ad utilizzare correttamente gli Schemi Motori di Base:

-dinamici: camminare, spingere, correre, saltare, lanciare, afferrare, strisciare, rotolare, calciare, trasportare, sollevare, arrampicarsi, tirare

-posturali: flettere, estendere, addurre, ruotare.

Insieme si divertono imparando  a :

-controllare l’emotività (area affettiva)

-aumentare la capacità di iniziativa e di risoluzione di problemi (area cognitiva)

-rinforzare comportamenti relazionali adeguati (area sociale).

Tutti i giochi e le attività suggerite hanno inoltre  lo scopo di aiutarli a migliorare l’ equilibrio statico e dinamico , la lateralizzazione, a muoversi adeguatamente, prevedendo pericoli (mettendo in atto condotte di auto-contenimento) ,  controllando la forza e quindi a riconoscere i propri limiti. E’ un progetto che sta producendo tangibile successo educativo.

 

ACCOGLIENZA-INCLUSIONE

Nei 3 ordini di scuola, in tutti i plessi, l’Istituto attua una importante azione a favore dell’inclusione  degli alunni con bisogni educativi speciali:

  • disabilità
  • disturbi specifici dell’apprendimento
  • deficit di attenzione e iperattività
  • svantaggio socio-economico-culturale

con gli obiettivi di :

  • favorire l’integrazione degli alunni con disabilità (104/92)
  • agevolare il percorso scolastico degli alunni con BES
  • far conoscere ai docenti metodi e strumenti di approccio didattico ed educativo

Ciò si traduce nella  pratica con una sostanziosa azione coordinata e improntata sulla Continuità dei 3 ordini scuola:

-dialogo costante con le famiglie degli alunni con BES

-creazione di appositi progetti Accoglienza

-predisposizione di opportuni Progetti, Piani Educativi Personalizzati e Piani Educativi Individualizzati

-coordinamento costante con gli operatori e specialisti  dei Servizi di Neuropsichiatria Infantile di Cento e Mirandola

-osservanza delle normative vigenti in materia

-Commissioni di lavoro che si riuniscono periodicamente

-nomina di referenti , responsabili e coordinatori di progetto

-incontri periodici di Verifica fra docenti , con  condivisione delle esperienze

-corsi di formazione , aggiornamento ed autoaggiornamento dei docenti

-custodia protetta dei dati e documenti personali

-documentazione dei percorsi educativi con raccolta delle buone prassi di inclusione

-aggiornamento del Sito I.C.4 con divulgazione delle esperienze significative

 

ALTRI PROGETTI

·        TEATRO A SCUOLA

·        CODING

·        CON I PIEDI NELLA MATEMATICA

 

 

 SINTESI  PROGETTI  “ESTERNI” PER SCUOLA  INFANZIA

Le proposte progettuali giungono dal territorio (Comune, Enti, Associazioni….) e le scuole dell’Infanzia aderiscono alla loro realizzazione coinvolgendo i bambini in Attività pratiche  finalizzate a renderli “cittadini consapevoli e responsabili “

 

PROGETTI COMUNALI

L’Amministrazione Comunale propone ogni anno attività significative sul piano didattico ed educativo legate all’educazione ambientale, alimentare e stradale, al tema della legalità e alla storia del nostro territorio

·        EDUCAZIONE  STRADALE

·        “GEMOS” (percorso del latte, ricette a sorpresa…)

·        GESSETTI  PROFUMATI

·        CARO NONNO è un'iniziativa del Comune  che da 30 anni viene realizzata grazie alla volontà del Centro Anziani di Cento di offrire alle scuole pubbliche del nostro territorio occasioni di incontro, laboratori manuali, attività di artigianato e materiale didattico

·        LA SPESA A SCUOLA promossa dal Centro di Solidarietà-Carità Onlus, con il patrocinio del Comune di Cento e la collaborazione della Protezione Civile di Cento

PROGETTI PIANETA CLARA

 

Pianeta Clara è il progetto di educazione ambientale promosso da Clara s.p.a., con lo scopo di accostare gli alunni al tema della sostenibilità ambientale legata ai rifiuti e alla raccolta differenziata

PROGETTI COOP RENO

 

Coop Reno offre una proposta educativa che approfondisce l’educazione al consumo consapevole, la legalità, l’ambiente, l’arte, la sociologia, la storia, l’educazione musicale e l’integrazione culturale

PROGETTI HERA PER LE SCUOLE

Con “La Grande macchina del mondo” e le iniziative didattiche connesse, il Gruppo Hera, ha l’obiettivo di contribuire ad insegnare e creare rispetto per risorse come acqua, energia, ambiente, mediante Laboratori, spettacoli teatrali (Rob-8 in cerca di amici…)

 Foto Gallery dei Progetti

  • E1
  • E10
  • E12
  • E13
  • E14
  • E15
  • E16
  • E19
  • E2
  • E20
  • E21
  • E22
  • E23A
  • E23B
  • E4
  • E5
  • E6
  • E7
  • E9